Lettori fissi

Translate

sabato 30 marzo 2013

situazione gingham

ciao,carissime,ho finito il sesto blocco,mi è piaciuto ricamarlo,non è stato molto difficoltoso,questo blocco l'ho fatto come dice l'autrice cioè di incollare i due tessuti ma mi dava troppa rigidezza percui ho eliminato il superfluo.
nel ricamo tondo ho messo la data in cui ho preparato il blocco,non ho messo nessun nome  .
                                           
                                                     qui sotto i due blocchi cuciti insieme

venerdì 29 marzo 2013

Buona Pasqua


Allora babotte, vi auguro un Pasqua meravigliosa anche se ci stiamo trasformando in tanti cinesini che piantano il riso. Chissenefrega del tempo.
Quest'anno Pasqua a casa mia con la Vigni e la Giordi (parenti a casa Fuiiiiu)
e abbiamo deciso che cucinano gli uomini percio' Moses e Maxi via di griglia.
Allora si mangia:
Bistecche di collo,
salsiccia piccante,
pancetta,
alette di pollo,
polenta fatta in casa fresca e baguette croccanti,
olive taggiasche,
peperoni della mia mamma e patate fritte
formaggi.: gorgonzola,
montasio stagionato
 (la bocca non la straca se non la sa de vaca)
gelato fatto da me con caffe 
e per finire la mitica gubana friulana corretta con la grappa.

poi riposino ed il resto si vedra'

lunedi' di pasquetta pensavamo di andare con gli amici a Venezia, ma mi sa ' che staremo a casa...mettono ancora pioggia,.
vedremo.

sopra cè un cuore di cioccolata, vi do il cuore ad ognuna di voi 
ed io mi tengo la terrina piena . ahhahahah 
sempre Adk


P.S. se non lo avete ancora fatto ( compresa la carissima kok) vedere di segnare nel post indietro la situazine ghinghy e Christmas. NON  VI CADE LA CORONA. :)


giovedì 28 marzo 2013

THE GINGHAM GIRLS: situation blocchi

Ehilà care girls, come state?
Dopo il trasloco di blog e dopo la trasformazione da k-ochettine a babeggiotte, eccomi qui a fare il punto della situazione.
Mi è sembrato carino fare un riassunto dei blocchi, da me realizzati, del quilt The Gingham Girls attraverso le immagini. Ecco quindi, dopo aver superato alcune difficoltà, dove sono arrivata.
La prima e importante difficoltà è stato capire la misura di tre quarti di inch. Lo studio meticoloso delle spiegazioni di Kokina sulla riga in pollici non dava mai i risultati sperati. Avevo la soluzione a portata di mano e invece niente, un buio totale. Non riuscivo a capire e ho continuato a sbagliare più volte. Alla fine dopo aver fatto, ahimè, una bella julienne di stoffine, sono arrivate in mio soccorso Lory e Sara e,  grazie al loro aiuto ho capito e sono andata avanti con il lavoro. Naturalmente, considerato che nel patchwork non si butta via mai niente ma si ricicla, ho riutilizzato tutti i tagli sbagliati sparpagliandoli in qua e in là tra i vari blocchi.

Il primo blocco, che poi non si capisce perché nel quilt occupi la seconda posizione, è stato oggetto di diversi rimaneggiamenti nel ricamo. Ho infatti ricamato più volte le labbra delle quattro amiche, che sedute allegramente nella più rinomata tea house della città, trascorrono il loro pomeriggio tra chiacchiere e spettegolamenti vari, il tutto contornato da buon tè e golosissimi muffin.
Ho sfatto e rifatto le labbra delle belle squinzie un’infinità di volte perchè non ero mai contenta del risultato. Ora, tanto più che non potrei più sfare niente altrimenti al posto delle labbra ci troverei un bel buco, mi ritengo più che soddisfatta.



Il secondo blocco è stata una passeggiata, nessuna difficoltà, la piccola geisha è stata gentilissima e si è fatta ricamare occhi e labbra in un batti baleno. La dolce giapponesina però, ha scordato di dirmi che diverse insidie si nascondevano nel terzo blocco.


Questo terzo blocco nato male, anzi malissimo. Tutte le misure sono sbagliate per via dei tre quarti di inch. Ho valutato l’idea di rifare questo blocco, ma ...... credo proprio che non mi venga voglia. Sono certa che questo blocco sarà corretto con qualche sonta in qua e in là!!! Ero arrivata a finire questo blocco quando mi sono accorta anche di un altro errore, o meglio di un’altra distrazione. Le borsine dovevano essere in applique e invece io ...... le ho ricamate! bene, ho considerato il tutto una licenza poetica e sono andata avanti


Come dice il proverbio, non c’è due senza tre e il quarto vien da sé, ecco il quarto blocco con le donzelle davanti a una bella vetrina che ammirano delle scarpe con tacco 12.


Qui è d’obbligo aprire una parentesi sulla mia vita. Cosa dite posso? io ci provo, speriamo bene!!!.
Dunque. Non ho mai portato scarpe con tacchi alti, al massimo un tacco di 3,5 cm. Ho sempre indossato scarpe molto basse: le polacchine, le mitiche college, le sneakers, ho indossato persino le espadrilles, le ricordate? quelle ciabattine in tela e spago che andavano di moda negli anni 70, erano delle vere trappole, ti facevano puzzare i piedi peggio di un formaggio di fossa e se per caso eri sfortunata e ti imbattevi in una giornata di pioggia diventano delle vere morse, ti si stringevano ai piedi peggio di una tagliola. Solo quando mi sono sposata ho osato indossare un decolletè con un tacco di ben ….. 6 cm. E con questa notizia di cui si poteva benissimo fare a meno, chiudo parentesi!!!!!!!!!!

 

Bom dopo questa divagazione torniamo ai blocchi.
Avete notato le tre piccole borsette applicate sulla sinistra del blocco? Mi rendo conto che la foto non rende giustizia, ma vi assicuro che sono delle piccole meraviglie. Sono tre deliziosi charms in argento e smalto che ho trovato in una piccola bottega situata nel centro storico di Pisa. In Piazza Cairoli o come la chiamano i pisani veraci Piazza della Berlina si trova appunto Brico Chic questa piccola bottega artigianale, dove Valentina, la giovanissima e simpatica proprietaria ti accoglie sempre con un sorriso e con la massima disponibilità. Si possono trovare varietà di charms e pietre dure con le quali realizzare originali collane e orecchini, un luogo questo dove per magia si ritorna piccole. Qui ho trovato anche le perline colorate in cristallo swarovsky che ho utilizzato per le collane delle girls e per impreziosire le borsette del terzo blocco.


Ho finito anche il quinto blocco, uno dei miei preferiti.
La gentile signora che ricama con il gatto che sonnecchia sulle sue gambe è meravigliosa, avete notato che belle labbra? il miglior chirurgo plastico non poteva fare di meglio.
Le labbra da me ricamate mi piacciono molto e per la nota rubrica “chi si loda s’imbroda” ecco il mio commento, SONO STATA BRAVISSIMA! E che dire dei piccoli charms un piccolo rocchetto, un ditale e un metro poggiati sul centrino? una vera sciccheria.
Concludendo, come diceva il grande Mike Bongiorno, io sono arrivata al quinto blocco e vi lascio con un assaggio del sesto blocco. Al momento ho realizzato solo i mini blocchi ricamati,  nei prossimi giorni penso di finire tutto il resto, ho già tagliato tutti i patch necessari.
 

Cosa nei dite, aspetto un riassunto per immagini anche da voi?
Felice serata a tutte
Kiss kiss
Rita



sabato 23 marzo 2013

Facciamo il punto della situation:

carissime babeggiotte (k-ochette e' ormai superato abbiamo fatto un'evoluzione come i Pokemon)
Siamo ad aprile perciò mi mettete qui' sotto il Vostro commento con l'avanzamento lavori così vediamo.
Riusciamo per dicembre a finire il top del Christams e del Ghinghy?
almeno il top poi la quiltatura se la volete trasformare in un ufo ci si arrangia....ahaha

1- mettere i progetti che avete iniziato .
2- mettere dove siete arrivate.

smakky dalla kakky
P.s. passate una buona domenica piena di golosità: approposito noi mangiamo le tagliatelle con il sugo di cipolla fatta dalla Giordi.
Kok un bel risotto di broccoletti e gamberetti?

giovedì 21 marzo 2013

i babeggi

carissime :
cosa sono i babeggi? cosa fanno secondo voi le k-ochette mentre patchworkano?
Chiaro, parlottano, cjacolano babottano ,babeggiano.
percio' siccome siamo rinomate per le cazzatelle che ne vengono fuori ecco il nome....adatto no?
Mi rappresenta! ahahah C
Smakky dalla Kakky

UN BUON INIZIO

Ufff......per un attimo ho pensato di avervi perse tutte....ma grazie alla nostra Kakarona, eccoci qua pronte a terminare i lavori iniziati per poi cominciarne dei nuovi.
Una cosa non mi è chiara.....e per questo volevo chiedere al capo: cosa sono i "babeggi"??????????
Un po' di ricamo mi capisco...maglia a volte.....macramè così così......a sontare con voi mi è stato facile.....ma i "babeggi" non li ho ancora imparati, cosa dite ce la farò????
Ragazze oggi è il primo giorno di primavera, è un caso ma aprire un blog in una giornata così è senz'altro di buon auspicio e questo blog sarà senz'altro spassosissimoooooo.........fatevi sotto e non spingete, c'è posto per tutti!!!!!
Vi lascio con una foto della mia amata riviera in questa giornata di sole, a presto.

mercoledì 20 marzo 2013

Per continuare



dedicato a chiunque voglia continuare i lavori in corso e non......
per stare insieme 
Adk